Il dismorfismo: una patologia in crescente aumento

15 gennaio 2017

Il dismorfismo corporeo (dismorfofobico) è un disagio psicologico che si esprime nella persistente insoddisfazione del proprio aspetto estetico. Per i pazienti affetti da questa patologia la bellezza non è un banale ed effimero concetto ma un concreto malessere.

Autostima-femminile-donne-allo-specchio

La percezione di un aspetto fisico dismorfico può portare alla perdita della cura dell’aspetto fisico. Non c’è da stupirsi se la capacità di guardarsi allo specchio e vedersi belli non rientri tra gli atteggiamenti delle persone depresse. Questi pazienti non hanno più la ‘capacità’ di vedersi e sentirsi bene, indipendentemente dal fatto che utilizzino del make-up.

Chi perde interesse per la vita lo perde anche nei confronti di se stesso/a.

E’ quindi necessario ragionare sulla differenza tra l’estetica in quanto imposizione e in quanto fonte di beneficio.

Il vostro corpo, infatti, gioverà delle cure che gli darete e ve ne sarà grato, sempre che queste derivino da un vostro desiderio e non da un’imposizione.

donna-allo-specchio

Come nella maggior parte dei casi, la linea tra patologia e normalità è sottilissima: la scelta di considerare la cura del proprio aspetto fisico una priorità è assolutamente rispettabile, persino sana. Al contrario, sentirsi in uno stato di ansia e pressione perché non si rientra in un determinato modello di perfezione, e cercare di fare tutto il possibile per raggiungerlo, può portare a conseguenze nefaste.

Alcune persone possono investire in modo compulsivo enormi quantità di denaro e sentire di non aver mai raggiunto il livello di perfezione richiesto dagli altri. C’è chi arriva a misurare il proprio valore come persona in funzione del suo peso e del suo aspetto, oltrepassando decisamente quella sottile linea.

La dismorfobia risulta essere una patologia in crescente aumento: i pazienti che ne sono affetti sono incapaci di portare avanti una vita normale a causa di un difetto fisico reale o immaginario.

donna-allo-specchio

La persona trascorre innumerevoli ore esaminando il suo aspetto fisico e può arrivare a sottoporsi ad un’infinita serie di trattamenti ed interventi chirurgici senza mai sentirsi del tutto soddisfatta. Si tratta di una patologia sempre più diffusa tra i minorenni per via della sempre più potente influenza di pubblicità ed internet.

La cosa più importante per riuscire a sentirsi bene nei propri panni è non prendere mai come riferimento un modello esteriore. Partire dalla propria immagine, visualizzare il proprio corpo senza pregiudizi ed andare alla scoperta delle parti di esso che si desidera migliorare in base a come ci si sente giorno per giorno.

A volte si tratterà di migliorare quello che vediamo, altre di agire sul rapporto fra noi e ciò che vediamo. Ricordate sempre, nulla è a sé stante e corpo e mente sono una cosa sola, anche nella loro versione allo specchio. Non soffrite perché vorreste vedere un riflesso migliore, e ricordate che il sorriso è un accessorio ed alleato perfetto per migliorare voi stessi.

dott. Mario Gioia

No comments

You must be logged in to post a comment.