Mastopessi

Le perdite di peso, la gravidanza e l’allattamento portano progressivamente il seno al rilassamento cutaneo.

A volte il volume naturale del seno presente è soddisfacente e quindi il solo lifting basterà per il rimodellamento.

Altre volte il seno si presenta troppo vuoto e conseguentemente sarà necessario il contemporaneo inserimento di una protesi mammaria.

La paziente adatta alla mastopessi presenta una o più delle seguenti caratteristiche:

  • il seno cadente
  • il seno poco sodo
  • i capezzoli che puntano verso il basso
  • la piega sottomammaria abbondantemente coperta

Le cicatrici normalmente sono sottili e sbiadiranno nel tempo. Il risultato sarà durevole nel tempo, ma bisogna essere consapevoli che gravidanze o importanti aumenti di peso potrebbero nuovamente modificare la forma del seno.