Lipofilling

Il Lipofilling è un intervento che utilizza il proprio grasso per  modificare i contorni e le forme corporali anche in maniera permanente senza infiltrazione di sostanze estranee all’organismo, ma con tessuto (grasso) autologo, un sistema in grado di “riempire “i tessuti che si svuotano.

Il procedimento di prelievo è analogo a quello di una liposcultura , in anestesia locale viene prelevato da una zona donatrice il tessuto adiposo. Il grasso sarà preparato in maniera opportuna per essere utilizzarlo come un filler e riempire le zone riceventi.

L’innesto viene effettuato, sempre in anestesia locale, mediante micro cannule di diametro tra  1 e 2 mm .

Attualmente si è scoperto, che durante la preparazione del grasso per il trapianto, si procede a concentrare le cellule staminali in esso contenute, per cui molti medici propagandano questo sistema come un trapianto di cellule staminali.

Parte del tessuto trapiantato si riassorbe nel giro di pochi mesi mentre quello che resta diventa analogo al tessuto adiposo della zona trapiantata. Il postoperatorio è caratterizzato da piccole ecchimosi, ematomi, edema.

Grazie al Lipofilling si possono aumentare i volumi del volto e labbra, cosce, glutei e seno.

Un grosso vantaggio del lipofilling è che il risultato dopo il parziale riassorbimento è  permanente, mentre per altri sistemai di riempimento tipo collagene e acido ialuronico no.

Se viene utilizzato in sostituzione di protesi ad esempio per  seno e glutei il risultato sarà ovviamente particolarmente naturale.

La tecnica del lipofilling prevede pochissimi effetti collaterali perché si preleva del grasso che appartiene sempre al nostro corpo e quindi il rischio di allergie è pari a zero.