Ritoccata e fiera di esserlo? Lo è 1 donna su 5

30 marzo 2017

Ammettere un ritocchino estetico non è più tabù. Se poi di mezzo ci sono il lavoro e la carriera, la ricerca di un trattamento anti-age non è più visto come un`astuzia da far passare sotto silenzio. Dati emersi dal Focus Group “Express Your-Self” che ha coinvolto un campione di 100 donne dai 18 ai 60 anni. Secondo la ricerca, presentata ieri a Roma al Villa Borghese Institute, una signora su 6 sceglie la tossina botulinica o il filler senza farne mistero con amiche o conoscenti. Ormai il luogo comune `lo faccio e non lo dico`, sottolineano gli esperti, è superato: solo 2 signore su 3 non ammette o non racconta l`intervento.
bellezza-e-chirugia-estetica-beautytuor“I trattamenti come la tossina botulinica, i filler o altre procedure microinvasive altamente professionali ed eseguite da medici specialisti – spiega Chantal Sciuto, responsabile area dermatologica della Villa Borghese Institute – hanno un alto riconoscimento tra il pubblico. Si tratta di interventi che consentono un look estremamente naturale in totale sicurezza, con un investimento di tempo pari ad una pausa pranzo”. L`obiettivo non è ringiovanire artificiosamente “ma mantenere il fascino negli anni”, commenta Pietro Lorenzetti, direttore scientifico del Villa Borghese Insititute e autore del libro “Intelligenza estetica”, per il quale “un buon chirurgo plastico deve essere capace di cogliere quella naturalezza con cui una donna trova il proprio stile”.
Estetica senza crisi – I bilanci economici in difficoltà non hanno messo in crisi il settore: 2 donne su 3 ha fatto ricorso al “ritocchino” comunque. Circa il 67% del campione punta all`aspetto esteriore per creare maggior impatto nel mondo del lavoro. E ancora: mentre la bellezza viene percepita un vero e proprio valore da 1 donna su 2, circa il 50% si divide in un parere favorevole e uno “neutro” relativamente all`uso del botulino. L`idea di “armonia totale della bellezza” viene accolto come concetto predominante da 1 donna su 3. Infine circa il 68% dichiara di aver piena fiducia nei medici estetici.


Regali di natale – L`altra faccia del fenomeno può essere, però, meno rassicurante. Sempre più spesso le teenager chiedono a mamma e papà una mastoplastica come regalo di natale; “Una richiesta un pò macabra – spiega a Salute24 Maria Malucelli, docente di psicologia clinica presso la Fondazione Internazionale Fatebenefratelli di Roma – soprattutto se presa di punto in bianco senza una adeguata preparazione psicologica, senza valutare le motivazioni che spingono a fare tali scelte”. Ma qual è il significato di `bellezza` da un punto di vista strettamente psicologico?
Bellezza è charme – “Il problema non è invecchiare, ma voler restare giovani a tutti i costi – risponde Malucelli – La bellezza è charme, femminilità. È ottenere consenso sia da un uomo che da una donna senza averlo chiesto”. L`esteriorità non basta e “non bisogna dimenticare di puntare anche sul proprio mondo emotivo, come corredo con il quale mostrarsi agli altri e porsi alla vita”. Se il giudizio degli altri diventa un`ossessione, spiega la psicoterapeuta, “allora è fondamentale iniziare un percorso psicologico per raggiungere altri livelli di maturità”. Percorsi che vale ancor di più per le “under 30”.

[Link: salute24.ilsole24ore.com]

No comments

You must be logged in to post a comment.