Pelle e capelli più giovani? Prova il PRP

5 giugno 2017

Il PRP (Plasma arricchito con Piastrine) è una terapia innovativa per il ringiovanimento della pelle e la cura dei capelli.

Il trattamento, i cui risultati sono incredibilmente efficaci, rappresenta il più sicuro sistema di rinnovamento cellulare eseguito in totale sicurezza senza controindicazioni. I risultati appaiono del tutto naturali grazie alla rigenerazione delle strutture cutanee che ritrovano elasticità e tono con un immediato effetto di luminosità. Il trattamento può essere eseguito da solo o può potenziare gli effetti di altri trattamenti.

Come si svolge il trattamento?

La tecnica è semplice e indolore. Si esegue un prelievo venoso successivamente centrifugato per separare i globuli rossi e bianchi dal siero contenente piastrine. Il siero concentrato in piastrine verrà poi trattato per attivare le piastrine a liberare i fattori di crescita capaci di stimolare la rigenerazione cellulare. La preparazione verrà poi iniettata con aghi sottilissimi con la tecnica dei microponfi.

I ponfi scompaiono nel giro di 10minuti, senza lasciare alcun segno. Da qui le sostanze iniettate si diffondono uniformemente a tutta la zona interessata, seguendo le vie linfatiche e per diffusione intradermica.

Ogni quanto va ripetuto il trattamento?

Il trattamento dura pochi minuti e deve essere ripetuto a distanza di 3 settimane per 4 volte . Si consiglia di ripetere il trattamento ogni 5 mesi. Non ha alcuna controindicazione e può essere eseguito a qualsiasi età.

26659783783_1ccd63e904_b

Come agisce?

Il PRP stimola la rigenerazione dei tessuti molli (cute, sottocute, tessuti miofasciali, annessi cutanei come peli piliferi) del nostro organismo migliorando la risposta da photoaging e chronoaging e il turnover delle cellule staminali del bulbo pilifero.

Quali i risultati per la pelle? E in che casi ricorrervi?
Oltre al ringiovanimento cutaneo che dà alla pelle maggiore compattezza, colorito e texture, la tecnica di biorivitalizzazione con fattori di crescita piastrinici, trova applicazioni nell’acne, smagliature e cicatrici. Innestato nella zona da trattare il PRP accelera la proliferazione dei fibroblasti e delle cellule mesenchimali favorendo i processi riparativi e la rivascolarizzazione di pelle e cuoio capelluto oltre alla sintesi di collagene.
Il tutto senza effetti collaterali, trattandosi di una sostanza naturale derivata dall’organismo del paziente. Le zone che si trattano sono il volto, il collo, il decolleté, il dorso delle mani, smagliature, acne. Il trattamento ottimale per mantenere un risultato duraturo è di ripeterlo ogni 5- 6 mesi.
Come agisce per la calvizie?

Diversi studi hanno evidenziato che a livello del bulbo sono presenti cellule staminali dotate di recettori per i fattori di crescita.
Il PRP è un’ottima fonte di fattori di crescita; si è pensato quindi di utilizzarlo per stimolare la ricrescita dei capelli.
E’ una applicazione di medicina rigenerativa, una sorta di terapia biologica, tanto da costituire una valida alternativa alle tradizionali terapie mediche, soprattutto nel caso di giovani e di donne o di pazienti poco propensi a ricorrere all’intervento chirurgico, o come terapia aggiuntiva o di supporto al minoxidil o alla finasteride.

No comments

You must be logged in to post a comment.