I fagioli azuki: un valido alleato nella dieta

9 gennaio 2017

Conoscete i fagioli azuki?

Sono quelli piccoli e rossi, poco diffusi nel nostro paese, eppure preziosissimi nell’alimentazione di ciascuno di noi. Molto comuni in Giappone (si utilizzano per la preparazione dei dorayaki, il popolare dolcetto giapponese) sono dei legumi troppo spesso sottovalutati.

I fagioli azuki infatti sono tra i migliori alimenti disintossicanti e sazianti in circolazione e rappresentano -come tutti i legumi- una importante fonte proteica senza le controindicazioni delle proteine animali ovvero grassi saturi e colesterolo.

Inoltre il loro contenuto in fibre agisce regolando la glicemia e contribuendo così al mantenimento del peso. La loro efficacia è notevole, a patto però che siano utilizzati secchi e non nella versione precotta: in questo caso l’apporto di vitamine e minerali sarà molto basso e i nostri fagioli troppo ricchi di sale.

I fagioli azuki sono soprannominati i “Re dei fagioli” proprio per via delle loro ottime proprietà nutrizionali. Sono facilmente digeribili, depurativi e diuretici. Ci aiutano a mantenere in buona salute il sistema immunitario, il cervello e le ossa.

alghe_wakame

Come mangiarli? Dopo averli lasciati in ammollo in acqua fredda per almeno 4 ore, è possibile consumarli facendoli lessare e aggiungendo, come condimento, semplice olio di oliva, oppure come accompagnamento di carni o unendoli alla minestra. In alternativa, in fase di cottura si può aggiungere un pezzetto di alga kombu per la felicità del nostro metabolismo!

No comments

You must be logged in to post a comment.