Un seno più tonico con la mastopessi

17 maggio 2017

Per mastopessi si intende il lifting del seno ovvero l’intervento di chirurgia plastica che permette di risollevare e rimodellare un seno cadente .

Questo intervento è indicato quando il seno ha perso la forma e il volume originario per effetto di fattori quali la gravidanza, l’allattamento, la forza di gravità e l’invecchiamento o perdita di peso.

mastopessi_tullia_taidelli_slide

Se il seno e’ piccolo e cadente ma non ha perso volume sarà necessaria una semplice mastopessi, se invece c’è perdita di volume allora potrà essere associata ad una mastoplastica additiva per aumentare la grandezza con protesi; in caso opposto di seno particolarmente abbondante ma molto cadente si effettuerà mastoplastica riduttiva al fine di ridare forma, volume e compattezza.

Le tecniche chirurgiche per il  Lifting del Seno, possono essere raggruppate in due categorie principali

  • Mastopessi “Round Block”
  • Mastopessi con cicatrice verticale

La Mastopessi “Round Block”:

Con questa tecnica, laddove le indicazioni della paziente lo consentano, è possibile risollevare il seno praticando un’incisione solamente intorno al bordo dell’areola mammaria rendendo la cicatrice praticamente invisibile.

I vantaggi di questa tecnica consistono nella rapidità e semplicità di esecuzione, in un recupero post-operatorio molto rapido, paragonabile a quello di una Mastoplastica Additiva, e un risultato finale estremamente naturale soprattutto grazie ad una cicatrice pressoché invisibile. Può essere però indicata solo in una piccola percentuale di pazienti con un grado di ptosi non particolarmente elevato.

In caso di ptosi elevata si procede alla  Mastopessi con cicatrice verticale:

In tal caso oltre a quella “Periareolare”, ci sarà una piccola cicatrice verticale di circa 5 cm che dal capezzolo scende verso il solco sotto mammario.

I vantaggi di questa tecnica consistono nella possibilità di risollevare e soprattutto rimodellare mammelle molto cadenti e con ptosi di grado severo.

Nei casi più estremi, come per esempio, in quei seni in cui il capezzolo e’ notevolmente più basso rispetto al solco sottomammario, sarà necessario associare alla cicatrice verticale anche un’incisione orizzontale. Questa tuttavia risulta ben tollerata dalla paziente in quanto si nasconde perfettamente nel solco sottomammario.

Nel caso si voglia aumentare anche il volume del seno si procede contemporaneamente alla mastoplastica additiva con l’utilizzo di protesi.

Nella prima visita si deciderà forma e misura del seno più adatta alla fisionomia e la procedura chirurgica più indicata al caso.

L’INTERVENTO DI MASTOPESSImastopessi-1024x341

L’intervento di mastopessi in genere può essere eseguito in anestesia locale con sedazione (ciò significa che la paziente rimarrà sveglia ma rilassata e insensibile al dolore) in regime di day-hospital.

L’intervento ha una durata che va da un’ora e mezzo a circa tre ore, è assolutamente indolore e termina con una piccola medicazione e l’uso di un reggiseno speciale.

DECORSO POST-OPERATORIO MASTOPESSI

A partire dal terzo giorno è possibile riprendere a svolgere una vita normale evitando però attività faticose, saune, bagni turchi e l’esposizione al sole. Dopo 7-10 giorni è possibile riprendere la propria attività lavorativa se non eccessivamente faticosa. A tre settimane dall’intervento di mastopessi è possibile riprendere progressivamente a svolgere tutte le normali attività compresa quella sportiva.

Il risultato di un intervento di mastopessi è generalmente molto buono e duraturo ma non permanente, in quanto sarà sempre condizionato dallo stile di vita della paziente (aumento e perdite di peso, fumo, gravidanze, ecc.) e dagli inevitabili effetti della gravità e dell’invecchiamento.

 CICATRICI MASTOPESSI

Le cicatrici rimarranno più o meno visibile in funzione della risposta dell’organismo e dello stile di vita della paziente .

In donne con seni piccoli e cadenti il risultato è ottimale specialmente se si associa l’impianto di protesi, mentre nel caso di seni molto abbondanti il risultato estetico ottenuto può venire successivamente compromesso dagli effetti della gravidanza e delle variazioni di peso.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?

Non esistono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di intervento, ma è preferibile aspettare il completo sviluppo del seno. Nelle donne che stiano pianificando future gravidanze è preferibile rimandare l’intervento in quanto la gravidanza provoca uno stiramento della cute che potrebbe vanificare i risultati ottenuti.

No comments

You must be logged in to post a comment.